© 2019 - nicolocappelletti.com - official website | Privacy Policy | All right reserved

Essere brand nell'era digitale

La digitalizzazione ha portato con se dei cambiamenti sostanziali nel modo in cui percepiamo la realtà, viviamo e ci relazioniamo. D'altronde tutto cambia, di continuo, ne parlo proprio qui.


È indubbio che la grande sfida per i brand è quella di comprendere come il mondo digitale sia diventato a tutti gli effetti un nuovo paradigma di comunicazione. Un ecosistema nel quale nuovi processi hanno fatto evolvere il rapporto fra brand e persone a tal punto che sempre di più i primi dovranno rendersi attraenti agli occhi dei secondi.


Non è un caso se si parla e si parlerà sempre di più di brand persona nell'era digitale. Un brand che pertanto dovrà essere in grado di comunicare e fondare le proprie strategie sulla brand purpose.



Quanto sono significativi i brand nella nostra quotidianità?

Il report di MeaningFull Brands, studio Havas Media Group, dopo aver analizzato oltre 1500 brand e intervistato 375.000 persone ha rilevato alcuni dati interessanti:

  • I contenuti devono essere un asset strategico: se sono efficaci generano una forte rilevanza del brand dal punto di vista personale (correlazione del 71%).

  • I consumatori vogliono partecipare: l’84% di loro si aspettano di essere coinvolti dai brand attraverso diverse forme di contenuto.

  • Ad oggi i brand producono contenuti deboli: il 60% dei contenuti prodotti dai brand non è significativo per i consumatori.

Il mondo del web marketing ha portato con sé grandi cambiamenti, ma un dato certo è che le persone hanno perso interesse nelle marche.

Dai risultati emerge un dato su cui dovremmo riflettere: il 77% degli intervistati non sentirebbe la mancanza dei maggiori brand se dovessero scomparire. Tuttavia, in egual misura, il 77% delle persone chiede ai brand di essere significativi.


Come provare ad essere un brand significativo?

Se la maggior parte di noi percepisce i brand come irrilevanti, forse è il caso di fare un passo indietro e analizzare la situazione.


Ti sei mai chiesto realmente cosa voglia dire, per un brand, essere "significativo"?

  • Significa riuscire a offrire benefit che vanno oltre il puro aspetto funzionale, per approdare nella sfera dei benefit personali (soddisfazione, serenità, semplificazione) e dei benefit collettivi (trasparenza, inclusione, etica).

  • Significa, nel contesto odierno, allagare la propria vision dal prodotto, all’intero sistema relazionale che impatta sul prodotto. Esperienza d'uso, significativi e valori simbolici.

  • Significa tornare a considerare le persone non solo più come semplici consumatori, prosumer o partner, ma come veri e propri essere umani con bisogni e desideri, con la voglia di emozionarsi e vivere un'esperienza.

Non scegliamo più i brand solamente per le caratteristiche funzionali, ma principalmente per i simboli, i significati e le esperienze che saranno in grado di trasmetterci.

E il digitale in tutto ciò?

È il punto di partenza e il punto di arrivo. Influisce sui processi comunicativi perché ha dato alle persone la possibilità di entrare direttamente in contatto con le marche, ha risvegliato in noi la voglia di comunicare e di entrare in relazioni con i brand.

Proprio la relazione, radicalmente modificata nel mondo digitale, è il fattore che ha reso possibile questo nuovo e ridisegnato rapporto brand-persone. Le marche si stanno trasformando, traducendo le relazioni umane nel campo del business.

logo-nc-2019.png
  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram
  • Grey LinkedIn Icon