Il valore di un'idea digitale

Ideare e mettere in pratica una campagna digitale è alla portata di tutti!

Alt! Mi spiego!


Quante volte hai sentito dire: "Cosa ci vorrà mai! Mi collego, mi iscrivo, apro una pagina facebook, un account instagram, un blog e...tac, sono online".


Tutto vero, ma...

c'è una sottile differenza fra esserci e lasciare il segno.


Pochi minuti dopo l'apertura dell'account sorge la domanda fatidica: e ora cosa ci faccio? Cosa comunico? Come potrò catturare l’attenzione delle persone?

Queste sono forse le domande che più di altre hanno contrassegnato la nostra epoca. Un fiorire di strumenti, tecnologie, “magie” (per alcuni) che ci offrono infinite possibilità.


Un clic e il mondo può leggermi. Due clic e il mondo può silenziarmi.


Ti racconto tutto questo per introdurre una grande verità del nostro tempo: la gratuità degli strumenti digitali ha fatto più danni di tanti altri eventi storici. Velocità nell’essere online e gratuità degli strumenti, hanno permesso a chiunque di diffondere il verbo.

E il problema sta proprio in quello che diffondiamo.

Ma è così difficile avere successo nel digital?

Sicuramente avrai letto di campagne digitali straordinarie, video ironici e tormentoni che ci hanno colpito per la loro originalità. In fondo, conosci bene quali sono gli step per arrivare a costruire tali campagne digital, ma ciò che ti sfugge è la consapevolezza sul contenuto che devi creare: anche nel digitale è l’idea che deve stare alla base di tutto (e qualche sponsorizzata, lo sai bene).

Se parliamo di idee, il mondo digitale non è poi cosi diverso dal mondo reale. Il digitale, per struttura e possibilità, è molto veloce, tutto cambia di continuo e spesso sembra di vivere nel caos.


La durata e la portata di un’idea vincente nel digitale, ha sicuramente molte più possibilità. Ma quando ci soffermiamo e cerchiamo di avere una buona idea per la nostra strategia social, nascono le prime difficoltà, le prime incertezze.

“Certe volte non mi sento una persona. Non sono che un insieme di idee di altra gente” (Davide Bowie)

E non sbagliava. L’idea difficilmente nasce da sola, in uno stanzino al buio affiancati da una grande tazza di caffè nero. Molto spesso l’idea ci coglie all’improvviso, mentre stiamo facendo dell’altro, ma come capire sé è davvero un'idea di valore?

Questa è la parte complessa e per la quale ci sono numerosi studi sulla creatività.


Una prima grande verità è che le idee nascono dalla collaborazione, dal confronto con gli altri, da un primo brainstorming sviluppato senza porsi vincoli o barriere. Pensando al digitale, le grandi idee possono nascere su skype, su zoom o su slack e possono nascere discutendo con il collega che sta a centinaia o migliaia di chilometri da noi. Di certo la solitudine non aiuta, questo è certo.


Ma perché l’idea, sia un'idea di valore, è fondamentale mettere in pratica anche altre tecniche. Lavorare nel marketing e nella comunicazione permette di sviluppare delle conoscenze che non avremmo mai immaginato. Possiamo scoprire che l’estrazione dei succhi da frutta e verdura è migliore se fatta a una temperatura di 3°gradi sopra lo zero, oppure che per un post di successo è necessario svilupparne almeno una trentina e molte altre verità che centrano poco con il nostro settore.

È questo quello che ci vuole: curiosità, cultura e voglia di approfondire.

Sul web abbiamo la possibilità di ricercare ogni giorno le migliori case history del nostro settore, venire a conoscenza dell’ultime tendenze così come possiamo seguire gli hastag in tendenza per essere ispirati. Il mio consiglio è di guardare oltre il vostro stesso settore poiché l’ispirazione arriva, talvolta, da "angoli" che all’apparenza sembrano strade senza uscita.


Sarà un caso se RedBull, nasce come bevanda ed evolve come impero editoriale dedicato agli sport estremi? Un altro elemento fondamentale è il tempo. Lo so, viviamo nell’epoca del non ho tempo, del faremo domani e del "mandami" una mail. Un tempo, tiranno diceva qualcuno. Ma nello sviluppo dell’idea il tempo è fondamentale.

Non possiamo avere fretta di avere un’idea, neppure se con deadline molto strette. Prendiamoci il tempo necessario (nei limiti del possibile) e utilizziamolo per cercare di far lavorare il nostro emisfero destro. Prendiamoci il tempo per farci ispirare.


Un'idea digitale è quell’idea che riesce ad animare i principali soggetti del mondo digitale: le persone, gli individui.

Sarà pertanto un’idea in grado di essere rilevante, per le persone e che riuscirà a creare un sistema di emozioni ed essere percepita come rilevante. L’idea in grado di dare supporto alla promessa strategica in una comunicazione credibile, originale e d’impatto. Le verità da sempre alla base di un creativo.


Lo stesso Bill Bernbach diceva: “Il pubblico non sa quello che vuoi dire se non ti ascolta, e non ti ascolterà se non sei interessante e coinvolgente; non puoi essere interessante e coinvolgente se non parli con immaginazione, originalità e freschezza”.


E ricordiamoci, che alla tecnologia, spetta solamente la capacità di diffusione, ma la rilevanza è ancora una nostra responsabilità.

© 2019 - nicolocappelletti.com - official website | Privacy Policy | All right reserved

logo-nc-2019.png
  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram
  • Grey LinkedIn Icon